Nuove forme di comunicazione

27 Feb

Ieri sono stata a Bologna per accompagnare una mia amica a ritirare diciamo un rinoscimento, più che un vero e proprio premio, alla sua attività di comunicazione a favore di appasionati di una disciplina sportiva tramite i nuovi canali o “media”, come pomposamente i comunicatori di mestiere (tipo giornalisti) che non li usano chiamano internet e social network in primis facebook e twitter. Ora questi giornalisti un po’ “pelosi” le cui testate attribuiscono premi a chi li ha superati in lettori e seguito per diffondere notizie su eventi e persone legati ad una passione comune francamente mi fanno tra il ridere. la pena e l’incazzare. A  questi signori dà fastidio che con una buona rete di contatti si riesca sui social network arrivare prima alle fonti di  informazioni e tutto questo con professionalità e in modo assolutamente gratutito (aggratis!!!!)

Possono sminuire la cosa come meglio credono, attribuendo contemporaneamente lo stesso riconoscimento alla segretaria che spedisce le lettere e le riviste e alla bimbetta figlia di sportivi che hanno tesserato la pupilla ancora in fasce, ma niente potrà nascondere la cosa fondamentale: tutta la loro insipienza.

Un canale gratuito diffuso e ben utilizzato come facebook, uniti a  una grande passione nella comunicazione e una dose di cervello notevole – di cui la mia amica è ampiamente dotata-  più un po’ di tempo libero a disposizione battono la migliore editoria patinata, ricca di mezzi economici e con tanto di patentino da giornalista.

Tutte le persone che erano li ad applaudirla erano per lei

E queste si che sono soddifazioni!

Grande Pà!

Elisa

Annunci

15 Risposte to “Nuove forme di comunicazione”

  1. katherine 27 febbraio 2012 a 3:56 pm #

    Un applauso anche da parte mia!

  2. lementelettriche 27 febbraio 2012 a 7:01 pm #

    Che dire… io ero già orgogliosa ci fossi tu. Comunque “La miglio ricompensa per qualcosa di ben fatto è sapere di averlo fatto”. Ralph Waldo Emerson
    (…avrei detto questo se avessi potuto ma pazienza, chi deve sapere sa, basta venire a farsi un giro da me e leggere).
    Grazie !

  3. flyman 28 febbraio 2012 a 12:38 am #

    No comment… cosa dire…..solo chi sà chi è… e cosa fà può capire!! Per il resto c’è un rosica culo che manco ci immaginiamo……Brava Elisa e Sopratutto Bravissima Paolè continua così perche è così che ti vogliamooooo..!!!

    • lementelettriche 28 febbraio 2012 a 4:35 pm #

      flyman… show must go on: devi cominciare la tua carriera federale.
      Sempre con te !!!

    • sportelloutenti 28 febbraio 2012 a 4:45 pm #

      Concordo con te sul “rosica….” e sui complimenti ovviamente
      Baci
      Elisa

  4. il Benza 28 febbraio 2012 a 1:03 pm #

    Oh, beh, bisogna dire che questa cosa di Fb e di internet in generale gli è un po’ scappata dalle mani, a lorsignori, indi per cui le notizie oggi volano da un capo all’altro della penisola (cioè del globo) e l’informazione di conseguenza. Quindi Fb è servito pure a noialtri, cosa credete, da quando quelli là hanno cominciato a blaterare di voler fare quelle cose lì. Poverini.

    • lementelettriche 28 febbraio 2012 a 4:32 pm #

      Facebook scappa dalle mani come tutto ciò che è nel www solo e solamente a coloro che non lo usano nel modo giusto.
      Non è da criminalizzare Facebook: basti pensare a Messenger e a quante opzioni di contatto strampalate ha fornito per anni a chi le ha volute cogliere… andiamo, una rete di contatti “buona” non la si costruisce senza avere argomenti.
      E, quando hai la rete di contatti, gli argomenti e la tempistica giusta (nonchè una buona dose di onestà intellettuale e morale), se ci metti anche la passione ottieni più di coloro che vorrebbero allupire i più con scempiaggini inutili. Le persone, alla fine, pensano. Nulla di più facile che premere il tasto “elimina contatto”.
      Grazie a tutti.

    • sportelloutenti 28 febbraio 2012 a 4:41 pm #

      Vero Benza se usato bene Fb è un grande strumento di diffusione democratica delle informazioni, e se uno cerca e sa cercare se ne trovano di contenuti.

  5. sherazade 28 febbraio 2012 a 3:42 pm #

    Sono contenta per il premio ed ho anche un po’ di invidia io che tendenzialmente sarei negata e il mio approcio è sempre guardingo.

    sheraunabbraccioeaprestissimissimo 🙂

    • sportelloutenti 28 febbraio 2012 a 4:43 pm #

      Bisogna buttarsi Sherazade
      Un abbraccio anche a te
      Elisa

  6. lementelettriche 28 febbraio 2012 a 4:35 pm #

    Grazie a tutti.

    • sportelloutenti 28 febbraio 2012 a 4:42 pm #

      Grazie a te, ragazza 🙂

      • lementelettriche 28 febbraio 2012 a 4:45 pm #

        Hey, sportelloutenti, ma hai capito chi è flyman ???
        – ahahahahhah

  7. 'povna 4 marzo 2012 a 9:06 am #

    Credo che il Benza intendesse dire, a conforto di quanto scrivevi, che è sfuggito di mano a chi gestiva, prima del web in generale e del 2.0 in particolare, i canali comunicativi tradizionali.
    Io credo che ci sia del buono nell’informazione del passa-parola (cosiddetta virale: la usavamo anche in campagna referendaria) e del buono in quella tradizionale, che non può essere bypassata.
    La cosa migliore è usarle al meglio tutte, approfittando di ricchezza e complessità!
    E ora, vado a leggere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: