Archivio | 5:47 PM

Ciao Giuseppe

19 Mar

Non ho una foto scansita da caricare su fb o su questo blog di mio padre, che oltre ad essere padre si chiamava anche Giuseppe, un po’ perchè quelle recenti prima della scomparsa sono tutte con quella stramaledetta carrozzella e lui emaciato e pallido mentre era sempre stato robusto e con un bel colorito tipico delle persone che amano  gustarsi la vita. Nelle foto meno recenti dove siamo tutta la famiglia – papà, mamma. fratellone e io – sono sempre con le trombe lunghe, immusonita, perchè non mi piaceva farmi fotografare da bambina e per dispetto facevo la faccia della incazzata nera.

Comunque anche se avessi una sua foto non la caricherei perchè il privato è privato. Sono ventitrè anni che non c’è e avevo esattamente ventitrè anni quando è morto. Lui ne aveva sessantatrè, troppo pochi secondo me. Ci pensavo oggi a questo 23 + 23. Una cazzata lo so.

Mi sarebbe piaciuta la sua presenza fisica quando ho finito gli studi e mi sono affacciata al mondo del lavoro. con consigli e parole.

Ma mi consola il fatto che ogni volta che mi succede qualcosa di poco piacevole o mi trovo in qualche momento difficile penso sempre a come avrebbe voluto che mi comportassi e come avrebbe affrontato lui la questione.

Ciao Giuseppe

 

Elisa