valutati e valutatori

20 Apr

Nel mio schizofrenico ufficio, ogni tanto penso di lavorare in un ambiente di pazzi scatenati, i nostri dirigenti dovrebbero (il condizionale è d’obbligo) valutarci in base ad una serie di parametri e poi, tirate le somme vedere che voto abbiamo ottenuto e in base a quello darci in busta paga un “incentivo” : se si ottiene meno di ics, si prende solo il 90% dell’incentivo, tra x e y lo si prende tutto, oltre a y si prende il 110% dell’incentivo, se poi con lode, menzione e bacio accademico, non è dato sapere. Che poi per il mio livello sono circa trenta euro in tutto.

E’ arrivata la mia “segretissima scheda” via email è ho scoperto di avere preso il 100% e tra le valutazioni varie ho avuto quattro su cinque per impegno-dedizione-professionalità-capacità di iniziativa, e poi tre per capacità di dialogo e di scrittura. Stupore mio personale, visto che ogni volta che la mia capa deve scrivere tre righe in croce a qualcuno o lo fa fare a me, oppure mi stressa l’anima con infinite richieste di letture e riletture all’insegnaa del “va bene così? Tu cosa scriveresti? ecc…”

Ho fatto richiesta al Grande Super Mega Capo di conoscere le “variabili utilizzate” perchè non capivo bene, tanto per farmi amare un po’.

Ma mi verrebbe voglia di sottoporgli l’ultima email arrivata giusto oggi da un CapoUfficio per sapere che voto abbia avuto lui:

“il documento che mi hai richiesto te l’ho sto mandando via posta”… Una delle perle che ogni tanto ricevo da lui come da altri più titolati di me.

Tanto per….

Elisa

Annunci

5 Risposte to “valutati e valutatori”

  1. lanoisette 20 aprile 2012 a 5:25 pm #

    forse conviene non porsi troppe domande e godersi i munifici 30 euro…

  2. Shunrei 20 aprile 2012 a 7:11 pm #

    Stasera voglio esser buona: magari ha cambiato la frase (“Te l’ho mandato/te lo sto mandando”) all’ultimo e non ha riletto?
    Solo che se scrivi che è solo una delle tante perle, mi sa che son stata troppo buona anche solo a cercare una giustificazione a quell’abominio… O__O

  3. 'povna 21 aprile 2012 a 6:18 am #

    Quoto Noise: tacere e incassare, se no la gastrite da incazzatura supera il prezzo dell’incentivo.

    • sportelloutenti 21 aprile 2012 a 10:21 am #

      Noise, Povna….la gastrite mi è già passata, ma fagli capire che sono dei deficienti è come per le mastercard “non ha prezzo”, tanto non sono tra le persone votate a far carriera e allora togliamoci certe soddisfazioni.
      Shunrei, anche io penso ad una cosa del genere, in questo caso.,..ma ce ne sono altri che sono dei veri e proprio attentati alla sintassi e alla grammatica.
      Elisa

    • Anonimo SQ 22 aprile 2012 a 10:14 pm #

      Povna ha ragione: guarda che il Maalox costa.
      Io ne ho una scatola sempre pronta sotto il monitor del PC, al lavoro…ne so qualcosa.

      Anonimo SQ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: