Archivio | 4:07 PM

mafia e corruzione

21 Mag

A Torino da un po’ di anni si svolge la Biennale della Democrazia che quest’anno è dedicata alla legalità, alle mafie, alla corruzione….già, perchè ormai ci si è finalmente accorti che:

1) la Mafia è dappertutto e il Nord non è esente da infiltrazioni

2) la corruzione è diffusa a tutti i livelli e come fai a lamentarti che l’economia italiana non si riprende se tolleri la corruzione, le pastoie burocratiche, le connivenze malavitose….tre cose che spesso  viaggiano a braccetto.

Lo dicevano anche Pio La Torre e Il Generale Dalla Chiesa trent’anni fa e ci hanno rimasso le penne….

Ieri sera  grande è stato il tripudio di applausi quando più o meno all’unisono Don Ciotti e il Procuratore Caselli hanno detto che la Corruzione si combatte innanzitutto in Parlamento….

Bella scoperta, vero? Qui si affonda, la gente non arriva a fine mese, perde il lavoro, si suicida, non sa come tirare avanti e i nostri politici sono lì a Montecitorio o Palazzo Madama a studiare come boicottare il Disegno di Legge anticorruzione per evitare che persone con pendenze penali non vengano più candidate ed elette, per evitare che  il reato di concussione e corruzione diventi più incisivo e perseguibile. Non sapevo, ad esempio, che per definire il reato di corruzione concussione e oppure “voto di scambio” ci debba essere uno scambio di denaro e non di “favori” ancorchè monetabilizzabili.

I nostri politici non vogliono mollare le loro posizioni di potere…. e di fucina di soldi….

E noi sempre più poveri e sempre più indietro..

Elisa