Archivio | 4:07 PM

Scuola 2

14 Set

E sempre sull’argomento precedente…

Una mia collega ha già pre-iscritto dall’anno scorso il pargolo alle primarie in una superscuola paritaria dove la retta costa un botto (migliaia di euro senza contare i vari extra) ma “l’ambiente è bello, non dovrebbe fare brutti incontri (e diciamo le cose come stanno i brutti incontri sarebbero i figli di genitori immigrati!) , sto più sicura, ecc…” ed essendo una mia parigrado con marito anche lui impiegato, non naviga certo nell’oro! Per prima cosa avrei voluto mettere sulla sua scrivania un articolo della Stampa che raccontava che la migliore scuola elementare della città tra didattica, risultati e attività extra fosse quella di un quartiere multietnico della città  e dove le classi sono per l’80% circa di ragazzi marocchini, cinesi, ecc… (non è detto che non lo faccia se la mena ancora con la scuola paritaria!)

Ma soprattutto stamattina se ne esce: “certo che se penso che il prossimo anno avremo tutti i pomeriggi impegnati  tra compiti, attività post-scolastiche e altro ancora, mi devo godere ancora quest’anno di abbuono che poi sarà una corsa.

Ma, benedette ragazze,  non è che fare figli sia un obbligo dettato dalla legge, dovrebbe essere una scelta consapevole (e meditata). Anche se mia madre dice che ad alcuni genitori dovrebbe essere vietato il FARE figli.

Elisa