Scuola 2

14 Set

E sempre sull’argomento precedente…

Una mia collega ha già pre-iscritto dall’anno scorso il pargolo alle primarie in una superscuola paritaria dove la retta costa un botto (migliaia di euro senza contare i vari extra) ma “l’ambiente è bello, non dovrebbe fare brutti incontri (e diciamo le cose come stanno i brutti incontri sarebbero i figli di genitori immigrati!) , sto più sicura, ecc…” ed essendo una mia parigrado con marito anche lui impiegato, non naviga certo nell’oro! Per prima cosa avrei voluto mettere sulla sua scrivania un articolo della Stampa che raccontava che la migliore scuola elementare della città tra didattica, risultati e attività extra fosse quella di un quartiere multietnico della città  e dove le classi sono per l’80% circa di ragazzi marocchini, cinesi, ecc… (non è detto che non lo faccia se la mena ancora con la scuola paritaria!)

Ma soprattutto stamattina se ne esce: “certo che se penso che il prossimo anno avremo tutti i pomeriggi impegnati  tra compiti, attività post-scolastiche e altro ancora, mi devo godere ancora quest’anno di abbuono che poi sarà una corsa.

Ma, benedette ragazze,  non è che fare figli sia un obbligo dettato dalla legge, dovrebbe essere una scelta consapevole (e meditata). Anche se mia madre dice che ad alcuni genitori dovrebbe essere vietato il FARE figli.

Elisa

 

Annunci

10 Risposte to “Scuola 2”

  1. ImpiegataSclerata 14 settembre 2012 a 5:09 pm #

    Applauso scrosciante.
    Non mi ricordo dove, ho letto la lettera di una poooooovera mamma lavoratrice in ripresa del lavoro part-time e in totale crisi. Con 3 figli in scaletta da asilo nido ad asilo a 1° elementare che non sapeva come giostrarsi per poter andare a portare e ritirare i pargoli dai tre posti diversi che facevano orari diversi (tra l’altro non accennava minimamente a dove fosse inquadrato, che facesse e che apporto avrebbe avuto nel menage familiare e specificatamente in questo contesto di culi e sbattimenti vari, il donatore di sperma).
    Ora dico, è già un casino con 1 ma metterne addirittura al mondo 3 e solo dopo anni chiedersi come fare è da incoscienti incalliti!

    • ImpiegataSclerata 14 settembre 2012 a 5:10 pm #

      Ah, premetto che la suddetta madre in crisi era inc@zzata nera con le istituzioni, eh.

      • sportelloutenti 15 settembre 2012 a 3:19 pm #

        Mi piace il nick ImpiegataSclerata e mi ci riconosco 😉
        Anche mia cognata ha tre figli – ora grandi – di cui due gemelli, ma ha un marito collaborativo che ha sempre fatto la sua parte e ha fatto molte rinunce per pagarsi una cosa che si chiama babysitter quando proprio non sapeva come fare per gestirsi. E’ anche lei una Prof e problemi di farli studiare e stare sui lbri come dice la VsProf li ha incominciati ad avere alle superiori…dei nipoti.
        Domanda per la genitrice di cui parli: cosa pretende dalle istituzioni per le famiglie oltre al parcheggio gratis sotto casa. Perchè su cosa sono delle serie politiche a favore delle famiglie ci sarebbe da parlarne per ore.
        Elisa

      • ImpiegataSclerata 16 settembre 2012 a 1:15 pm #

        😉
        Che voleva? E chi lo sa? La bay sitter pagata dallo Stato? Se penso che aveva pure ottenuto il part-time e ci sono un mucchio di mamme col temo pieno e che si arrangiano…. E che ne mettono al mondo solo 1 pur desiderandone di più per i suddetti motivi logistici di organizzazione soldi ecc.
        Sarò drastica ma secondo me non puoi premeditatamente mettere al mondo più figli di quelli che puoi autonomamente mantenere e di cui ti puoi occupare.
        Un conto è ritrovarsi, previa debita organizzazione, con 3 figli, un conto è ritrovarsi con 3 figli a sorpresa perchè c’è la coppia di gemelli, ma tot. figli in scaletta e OPS tutta colpa delle istituzioni se, arrivati al dunque, non so come fare e mio marito se ne frega o ha un lavoro incompatibile con l’aiutarmi (che poi nel caso da me citato che facevano se non trovava posto nell’asilo nido e all’asilo per due pargoli su 3?)

        Per quanto riguarda i compiti…
        Volete ridere? Mi pare 1 o 2 anni fa ho letto di una coppia canadese di…. Come definirli? Mah?!?! Che ha fatto causa alla scuola/liceo che frequentavano i figli perchè questi, i figli, a casa non volevano fare i compiti e questa coppia di genitori non voleva farglieli fare (non ne aveva voglia? non sapeva come farglieli fare? Non aveva tempo? Boh?)
        Non so con che criterio il tribunale canadese ha dato ragione ai genitori….

  2. LaVostraProf 14 settembre 2012 a 5:19 pm #

    Ma fargli fare un po’ di compiti da soli, no, eh?

    (i miei tre figli sono sopravvissuti tutti, e siccome io i compiti (degli altri) dovevo correggerli, i loro se li dovevano fare, e amen. Io supervisionavo: hai fatto i compiti? Direi che mi dannon più noia adesso che son grandi, i figli e i compiti e le lezioni e gli esami, e hai studiato per l’esame di lunedì, di quando erano alle lementari.
    D’altro canto, si sa, maestre e professori di secondo nome fanno ‘aguzzini’. Eh eh eh.

    • Shunrei 15 settembre 2012 a 12:12 pm #

      Ma sarà ben meglio che imparino a farli da soli, sti compiti!
      Io son qua che prego che l’Aquilina, quando sarà il momento, abbia preso da me e non dal Consorte:
      – io ho sempre fatto i compiti da sola e subito dopo pranzo. Da sola perchè con mia mamma ci mettevo il doppio del tempo (e dire che lei avrebbe voluto aiutarmi…) e perchè per correggere e rispiegare eventuali errori c’era la maestra a scuola (che così poteva anche vedere cosa non avevo capito bene… se portavo compiti sempre perfetti perchè fatti con l’aiuto di qualcuno, che senso avrebbero avuto?). Subito dopo pranzo perchè così il resto del pomeriggio era bello libero e pronto per giocare;
      – il Consorte invece apparteneva a quella categoria di bambini che se non li tartassavi tutto il pomeriggio di “Fa’ i compiti” col piffero che iniziava, e poi bisognava continuare a “spingerlo” anche durante perchè non si distraesse.
      Capito perchè – almeno in questo – spero abbia preso i mie geni? 😀

      P.S. Qua da me c’è gente che ha preiscritto la pupa alla materna privata paritaria a tipo 10 giorni di vita, per esser sicura che venisse presa… e questo solo perchè il tentativo fatto ancora durante la gravidanza non è stato accettato. No comment…

      • Shunrei 15 settembre 2012 a 12:15 pm #

        P.S. Corollario alla teoria di tua madre: sentendo e vedendo in giro, concordo (ah, e non dico che io sarò perfetta… anzi, sarò un disastro di mamma. Ma certe boiate col piffero che le faccio o le dico…). Fanno fare il corso per fidanzati se vuoi sposarti in chiesa, ma non esistono corsi per futuri genitori… invece a volte basterebbe la domanda “Come lo chiamereste?” per rendere accettabile la sterilizzazione chimica.

    • sportelloutenti 15 settembre 2012 a 3:23 pm #

      Io i compiti li ho sempre fatti da sola non ho quasi mai chiesto aiuto ai miei genitori. L’aiuto che genitori come i miei colleghi prestano ai figli sono solo egoistici “spicciati a fare i compiti che non vogliamo rovinarci il week end dietro a te”.
      Assolutamente vero che danno più problemi i figli al liceo e all’università. Mio nipote (seconda liceo) si è appena fatto tre esami di riparazione a settembre ed è stato promosso per il rotto delle cuffia….Ovviamente, come dice lu “la Prof di latino e greco è una stronza” sappilo! 🙂

  3. sportelloutenti 15 settembre 2012 a 3:27 pm #

    Shunrei ma siamo come nelle famiglie wasp americane che pensano il successo dei figli nella vita dipenda dall’essere entrati nella migliore scuola materna della città e poi primaria college….ecc…? 😦
    Hai ragione bisogna vivere sereni e imparare giorno per giorno il mestiere dei genitori….
    La teoria del quiz “come chiameresti tuo figlio” per il test prematrimoniale è favolosa!!!
    ELisa

  4. katherine 17 settembre 2012 a 9:39 pm #

    Beh, io ho avuto in una classe il migliore di tutti che era albanese…I ragazzi non hanno alcun problema a socializzare e, per tutti gli extracomunitari, ci sono classi di alfabetizzazione apposta. Certi genitori dovrebbero stare un po’ più tranquilli e non rompere tanto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: