Archivio | 5:33 PM

sempre della serie bus economy

6 Dic

Valgono le premesse del “bus economy” precedente, ma questa volta il contesto è diverso.

Un signore presumibilmente sui 65-70 anni, alticcio alquanto, malconcio e con un montgomery verde che ha visto sicuramente tempi migliori, si avvicina a una ragazzina sui 20 carina in jeans e piumino e le dice: “ma perchè voi ragazze vi mettete sempre i jeans e non le gonne che vi starebbero meglio?” e poi incalza, visto che la ragazza non lo sta ascoltando “se non vi mettete le gonne (magari anche mini eh? N.d.R.) adesso che siete giovani,  come vi vestirete quando sarete più grandi?” e poi attacca con domande più dirette alla quale la ragazza fa l’errore di rispondere e non se lo schioda più e si scopre che studia come assistente sociale e allora il tipo attacca una tiritera su quanto è misero e tapino e sta cercando una donna giovane, bella e che si prenda cura di lui. “Ma la voglio sui quaranta anni, ben vestita,  e che ci tenga alla casa!”  Mica scemo il tipo, che però, guaaaaaaaarda caso, sta parlando con una di venti anni!)

Parlando salta fuori che il tipo è sposato e allora la ragazza fa: Ma scusi e sua moglie cosa ne pensa? Non va bene lei? e il tizio “mia moglie è sciatta, veste male, apparecchia la tavola con i piatti del supermercato presi con i buoni del supermercato e non usa il servizio buono per mangiare”.

La ragazzina tela e e a quel punto una signora – ben vestita, elegante, e ingioiellata – lo guarda e dice: “Ma tu ti sei guardato?” e scende fra la solidarietà (e le risatine) di tutto il genere femminile presente sull’Autobus

Elisa