Archivio | 5:28 PM

E che c….o!

12 Dic

Ce l’hanno che la Littizzetto dice un sacco di parolacce, e insomma tra organi riproduttivi maschili e femminili in effetti se la cava anche se li chiama spesso con riferimenti simpatici (Walter e Iolanda), ma è una comica e si sa che questo gioco fa parte dei suoi siparietti con Fazio. A me diverte ad altri meno, e non penso pretenda di essere una fine intellettuale che disserta di cultura o un politico che sta dissertando sul suo programma elettorale. Che anche lì ci sono certi soggetti!!!!!

Ma lo avete sentito Grillo su internet? E’ bastato mettere in dubbio la democraticità del suo movimento (e delle Parlamentarie) e  non è che ci sia andato leggero con le paroline e ci ha girato tanto intorno. Non ha detto “chi non fosse sulla stessa linea di pensiero del nostro movimento è pregato di astenersi da commenti ed eventualmente riconsiderare l’adesione” Ha detto papale-papale: Chi non la pensa come me si levi dal ca@@o! Molto più educato no di certo, ma molto diretto. E’ vero che era sul suo Blog e non sulla RaiTv ma insomma ce lo hanno sciorinato a tutte le ore e su tutti i telegiornali!!!

E ai genitori del MOGI e le famiglie cattoliche che hanno criticato il turpiloquio della Litti in fascia protetta rispondo: e lo spettacolo immondo che mi sono dovuta sorbire dai parlamentari e ministri pre-Monti era forse più educato e meno rivoltante? Secondo me se poc0-poco un bambino ha visto uno spezzone di programma con politici urlanti avrà imparato questo “edificante” messaggio: Chi più alza la voce, più ha ragione.

Educativo, No?

Io aspetto la Litti a SanRemo e sarà la volta che mi sorbetto tutte le canzoni 🙂

Elisa