vita a impatto zero

19 Gen

Oggi mentre pranzavo ero sintonizzata su di un famoso programma televesivo della RAI solitamente interessante e ben condotto. Si parlava di impatto ambientale, fonti energetiche rinnovabili, inquinamento. La trasmissione è registrata a Torino città che, ahimè visto che ci vivo, ha il triste record di essere la metropoli italiana più inquinata. Hanno intervistato una signora portata a modello come il top della vita a impatto zero (che poi vive a Milano) perchè non usa la macchina, gira in bici e usa i mezzi pubblici e quando le serve l’auto prende il taxi o al massimo il car sharing e già mi sono confortata. Non ho la patente e allora sarei a impatto sotto-zero, solo mezzi pubblici, taxi raramente e manco inquino con il car sharing. Ma in tempo di crisi molti tendenzialmente lasciano l’auto in garage dall’aumento di persone che vedo su autobus, pullman, treni ecc…. ma credo che la ragione  sia più dovuta a “portafoglio zero” 😦

Poi è stato mostrato il prototipo di una bellissima auto elettrica progettata da studenti del Politecnico di Torino, niente gas di scarico e le centraline rivelatrici di nanoparticelle se ne starebbero buone. Ma sono solo dei prototipi e costosissimi.

Ma è qui che sorge il cortocircuito:

la città dell’automobile, la più grande fabbrica in Italia, e la necessità di un  rilancio economico con nuovi modelli di auto, da un lato, e la pubblicizzazione di uno stile di vita sano e poco inquinante che prescinda dall’automobile e dai suoi scappamenti, dall’altro. Chissà se anche la Camusso fa gli stessi miei spiccioli ragionamenti?

  

Annunci

5 Risposte to “vita a impatto zero”

  1. lanoisette 19 gennaio 2013 a 6:33 pm #

    fiat è probabilmente l’unica grande casa automobilistica che NON produce modelli di vetture elettriche/ibride.
    per dire la lungimiranza…

  2. Locomotiva 20 gennaio 2013 a 7:56 am #

    Sono forse discorsi un po’ diversi.
    Che c’è un discorso ‘alto’ di impatto ambientale – che a livello di popolo passa dalla radicav-chic che si vanta di pedalare alla marca di biscotti che sulla busta mette l’indicazione ‘purtroppo non ancora riciclabile’, sintomo che se non ci provi ad essere ‘green’ sei un cattivone.

    Ma un vero impatto zero imporrebbe un cambiamento della sopcietà un poco più profondo – e appunto toccando sul portafoglio.
    L’esempio dei mezzi pubblici è la punta dell’iceberg.

    E poi un discorso più spicciolo – L’industria in genere, e l’industria automobilistica in particolare faticano ad immaginarsi in un mondo ‘dopo’.
    Che, banalmente, un mondo ‘dopo’ sarebbe un mondo senza il loro sistema di produzione,
    Per dire, la VolksWagen (cioè, dico, la Volkswagen, mica la Canistraccioil) sta facendo lobbing contro le norme europee anti-emissioni che sono poco di più che acqua fresca, niente di tecnologicamente straordinario.

    E infine la piccola ditta torinese e un pezzo di un sindacatino che son fermi ai tempi della 127.

  3. sportelloutenti 22 gennaio 2013 a 5:20 pm #

    Noise: mi aveva comunicato questa ferale notizia il Benza tempo fa e c’ero rimasta malissima, non poter mai salire su di un taxi elettrico targato made in torino 😦 e chiaramente guidato da un “bellissimo” ragazzo (a caso)

    Locomotiva: la tipa spruzzava snobismo radical chic da tutti i pori, secondo me ad andare lontani dal centro quella abitava al massimo in zona fiera e una periferia non la avrà vista manco col binocolo. Se puoi raggiungere il posto di lavoro facilmente perchè hai la metro sotto casa è facile lasciare la macchina a casa.
    Io pensavo che la triade fosse rimasta alla Panda, ero troppo ottimista?
    Elisa

  4. 'povna 22 gennaio 2013 a 6:51 pm #

    La Camusso?! Mah.

    • sportelloutenti 23 gennaio 2013 a 7:04 pm #

      Lei lascia troppo spazio a Landini e Ariaudo, è la sua grande colpa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: