Al fuoco! Al fuoco!

23 Gen

Ho scoperto che se suona l’allarme antincedio non sarò l’unica a bruciare come un rosticino!!!!

Oggi ero in un ufficio al pianoterra, luogo notoriamente vuoto salvo in caso di riunioni, assemblee o corsi di formazione e dove se vuoi parlare con una collega di pratiche poco chiare (magari anche fare altro, dicono colleghi più maliziosi)  senza essere interrotta in continuazione da telefono-altri colleghi-utenti ecc… è l’ideale. Ebbene stavamo parlando io el la mia collega di casini vari capitati su alcune pratiche e suona l’allarme, io e lei prima strabuzziamo gli occhi per il casino e poi, pensando al solito ascensore bloccato o a una porta allarmata da non aprire, chiudiamo la porta della stanza e continuiamo a parlare, salvo quando vediamo un via vai di colleghi in cappotto e allora capiamo che si tratta di qualcosa di serio. Arrivati nella hall  facciamo allegramente  finta di nulla e partecipiamo solerti allo “sfollamento” dello stabile, consapevoli che se si fosse trattato di un allarme vero nessuno ci sarebbe venute a cercare. Ma non è finita qui, perchè quando salgo al mio piano mi accorgo che non uno dei colleghi del mio ufficio si è scomodato ad uscire dal suo ufficio all’insegna del “ma che buffonata è questa”, “cosa cavolo è tutto questo casino”, “che cosa combinano”. Sappiate che saremmo finiti arrosto in almeno sei , tutto un intero ufficio dal capo ai poveri schiavetti 😦

Elisa 

Annunci

3 Risposte to “Al fuoco! Al fuoco!”

  1. Locomotiva 23 gennaio 2013 a 9:43 pm #

    Han fatto studi seri sugli allarmi, e c’è poco da fare: è la reazione normale, quella di pensare ad un falso allarme, o ad una esercitazione e NON mettersi in salvo.

    Avevano anche fatto una prova tipo candid camera: avevano riunito in una stanza un tot di gente con la scusa di fargli compilare non so quale questionario.
    il responsabile da i fogli e se ne va. cinque minuti dopo suona l’allarme.
    Passano qualcosa come ventisei minuti prima che uno delle ‘cavie’ si decida ad aprire la porta ed andare a chiedere cosa stesse succedendo.

    Fosse stato un incendio vero, quelli nella stanza sarebbero entrati nel il club d’ì scarbuntidi.

  2. sherazade 24 gennaio 2013 a 6:02 pm #

    resto senza parole! però un focherello in questa stagione 😉

    sheraciociaociao

  3. sportelloutenti 25 gennaio 2013 a 7:40 pm #

    Locomotiva: anche io sarei stata del club, garantito
    Sherazade; ma avresti dovuto vedere con che faccia da tola ci siamo presentate in ordine all’uscita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: