Archivio | 4:55 PM

Buseconomy – il buon cliente INPS

4 Feb

Una signora si alza e lascia il posto ad un signore magro che ringrazia e si siede. Indossa un paio di jeans un giaccone spesso e il berretto e si mette a parlare con la vicina che ha tutta l’aria di conoscerlo. A dire il vero anche io l’ho già adocchiate altre volte.

“Oggi è uscito più tardi, come mai?”, chiede la signora

“E ha ragione, ma mia moglie vuole che prima l’aiuti a rigovernare la cucina e a sistemare, sennò non mi fa uscire” risponde il signore

SIgnora:”Va a giocare a carte al circolo? E a ballare quando ci viene?”

Signore: “Si, si vado a  giocare a carte, a ballare vengo meno perchè mia moglie non vuole venire,  si stanca  è un po’ pesante, non è come me che a 20 anni pesavo sessanta chili come adesso” (e ti immagini una matrona enorme) “ma tutto quello che cucina io mangio, sono una buona forchetta!”

Signora, che evidentemente frequenta lo stesso circolo: “E già, mi è spiaciuto non venderla più, lei balla bene”

SIgnore: “Pazienza, adesso tanto fa un po’ freddino e si sta bene a casa.  Ma a casa mi tengo in forma, faccio sempre i miei esercizi di ginnastica e vado sempre a spasso, perchè non bisogna mai impigrirsi!”

E poi scende alla sua fermata, ed allora la signora che osserva le facce stravolte mie e di un’altra ragazza ci dice l’età del suo interlocutore, che gioca a carte al circolo e fa movimento tutti i giorni e ogni tanto va a ballare: 95 anni!

l’INPS ringrazia,  🙂

Elisa