Archivio | 12:41 PM

Sondaggi

10 Mar

Spinta un po’ dalla lettura qua e la di alcuni post e un po’ dalle email che ogni tanto ricevo mi sono iscritta a un paio di siti di sondaggi di opinione. Più o meno tutti i giorni ricevo email con l’invito a partecipare a sondaggi “fatti per me”

Bah, ogni volta compilo gli stessi campi (potrebbero anche memorizzare certi dati) – età sesso, dove vivo e lavoro. Successivamente, ma non sempre,  alcune domande su reddito e composizione del  nucleo familiare e se io o alcuni membri della mia famiglia lavorano nel campo del marketing e ricerche di mercato, e qui lo capisco; non fornire dati alla concorrenza su tipo di ricerche che si svolgono. Ma  ormai dovreste aver memorizzato che non sono sposata, vivo sola, in Piemonte,  non guido e non uso cosmetici per il trucco. Sappiatelo che per queste agenzie i cosmetici quali creme idratanti, maschere e scrub non vanno bene (Bah!) Insomma già solo per queste mie risposte l’80% delle volte il mio sondaggio finisce li. Si vede che a commissionare sondaggi sono soprattutto aziende automobilistiche, di cosmetici, o prodotti per la casa. Su ennemila richieste di partecipazione solo due o tre volte sono arrivata, faticosamente, alla fine: una volta mi han fatto domande sulle mie abitudini in tema di vacanza, una volta sui prodotti per la pulizia della casa (ma non sono affezionata ad un solo prodotto e credo di avere linkato tutti i prodotti indicati) e una volta sulle banche, Tutto questo per ottenere cosa? Buoni sconto, punti da utilizzare per l’acquisto di qualche prodotto? Magari!  L’unica cosa che posso ottenere sono fantomatici “accessi alla estrazione di un premio finale” con trasparenza zero, visto che prima doveva essere una estrazione di 1000 euro poi di 3000 e ora sono diventati 5000. Ora sono a quota 11 accessi all’estrazione, ma di questa estrazione nessuna notizia perchè continua a spostarsi avanti nel tempo. Ora dovrebbe essere ad aprile. Un messaggio tipo “mi dispiace l’estrazione non l’ha vista vincitrice il premio è andato alla Signora o al Signore pinko pallo”, renderebbe tutto più serio

Mi sa che mi cancello!

Elisa