Archivio | 9:49 am

rientro a casa

18 Set

Vacanze finite e rientro a casa, oggi giornata di riposo e bucati e da domani ufficio. Ora sono in attesa di sapere quando mia nipote discuterà la tesi per prenotare ferie e treno e andare a Roma per festeggiare con lei 🙂
Malta mi è piaciuta: le città storiche con quei balconcini di legno caratteristici, i templi megalitici di 6000 anni al confronto dei quali Stonehenge è una roba da dilettanti lasciano veramente a bocca aperta. Pensare che sono riusciti a spostare, alzare e incastrare pietre alcune di una tonnellata e mezzo fa impressione. Idem le dee sedute che ti fanno riconciliare con i chili di troppo che non spariscono mai 🙂
La cosa che mi ha sconvolto in negativo è l’assoluta mancanza di un minimo piano regolatore roba da far sembrare i nostri Ecomostri in riva al mare a Bari o in altri posti oggetto di anni di giuste battaglie da parte degli ambientalisti per farli fuori, una robetta da nulla. Ogni angolo dell’isola libero è stato cementato con condomini, alberghi o residence da almeno dieci piani con uno stile da far paura. Per darvi un’idea siete mai stati a Roccaraso o Rivisondoli con i loro residence costruiti in massa dai primi anni settanta in poi? Oppure lungo la costa adriatica da Rimini in giù. Bazzecole, roba ordinata ed elegante. E poi quel groviglio assoluto di cavi della luce in vista che viaggiano da casa a casa e da un lato della strada all’altro. Se viaggiate su uno di quei pullman aperti e alzate le mani potete anche arrivare a toccarli…meglio non farlo, però!
Il mare è bellissimo di un blu topazio favoloso da prendere macchina, motorino o bus alla ricerca di angoli tranquilli e calette per tuffarsi, ce ne sono un po’ dappertutto. Se non guidate non importa perchè il sistema dei trasporti pubblici funziona molto bene e ti permette di raggiungere tutti i paesini costieri e interni.Unica avvertenza non mangiate troppo prima di salirci sopra perchè la guida degli autisti eè un tantinello brillante 😉
E ora si riprende il solito trantran
Baci
Elisa