Archivio | 5:15 PM

ho le mie storie

6 Feb

Oggi al bar due operai di una ditta di manutenzione pranzano al tavolo accanto al mio al baretto sotto l’ufficio. Stanno parlando dei loro figli e di come non li rispettino e loro non riescano a farsi ad obbedire.
“il mio quando gli dico di fare una cosa mi manda a fanculo”
“il mio gli dico perchè non studi e mi dice di farmi i cazzi miei, e se gli rispondo che le tasse e i libri che ti pago sono cazzi miei, lui mi manda a stendere ed esce di casa sbattendo la porta!”
Poi il gemitore accanto a me si sfoga: “mi ha chiamato la scuola per dirmi che mio figlio fa troppe assenze, che rischia la bocciatura se non la smette di non presentarsi a lezione e se non studia, io ci provo a essere severo ma mia moglie guai se urli, figurarsi un ceffone, devi parlarci e convincerlo…. Si, come no. tanto lui fa quello che vuole. Comunque torno a casa lo becco e gli dico delle assenze e che cazzo fai tutto il giorno in giro invece di andare a scuola!!!!
E lui tranquillamente dice “non sono cazzi tuoi, ho le mie storie!” Sono uscito a fumare fuori sennò gli tiravo due sberle.
A parte che io altro che due sberle gli avrei tirato, ma se avessi risposto così ai miei tempi della scuola a mamma o papà mi avrebbero fatto girare la testa come una trottola a ceffoni!!!
No Comment
Elisa