Archivio | 6:42 PM

sto matrimonio non s’ha da fare

2 Nov

Non sono mai stata una che fa mille domande, anche da ragazzina e anche con i miei parenti più prossimi, ma scema non penso di essere mai stata e che le cose, tra mamma papà e nonna non fossero sempre andate liscie, ci ero arrivata abbastanza presto. E si, la mamma di mio padre deve aver fatto fuoco e fiamme per evitare che mio padre sposasse mia madre, e che mia madre non rappresentasse il suo ideale di nuora non ci andava un indovino per capirlo. Mia nonna si aspettava una nuora tutta “casa-famiglia” e mia mamma proprio non è il tipo. Con me il discorso non lo hanno mai affrontato e i rapporti tra mamma e nonna sono sempre stati civili e cordiali, ma affettuosi non si può dire. Un indizio: mio padre ha sempre dato del tu alla mia nonna materna (tutto altro tipo), mia madre ha sempre dato del lei alla suocera. I miei si sposarono ed è stato, tra alti e bassi, un matrimonio felice, fino a quando mio padre è mancato, ma per poter vivere tranquillamente e senza problemi, mio padre e mia madre lasciarono il lavoro nella città paterna e nella grande azienda con super carriera davanti e si spostarono a ottocento chilometri a sud con un lavoro diverso, meno di successo e prestigioso, ma una famiglia più felice e tranquilla. Tra parenti vedendosi solo due-tre volte all’anno, le cose si appianarono e i rapporti migliorarono.
Ora, due generazioni dopo, mio nipote deve sposaesi con una ragazza americana, vivono insieme negli States dove lui fa il ricercatore all’università e lei la logopedista… tutto bene? Assolutamente si, per tutta la famiglia, tranne che per la sorella gemella del futuro sposo, l’altra mia nipote che sta facendo una tragedia e vuole andare a piazzarsi a casa dei futuri novelli sposi apparentemente con lo scopo di andare a studiare inglese ma con il malcelato scopo dell’impedire questo matrimonio, e liberare il povero fratello dalle spire della bionda ragazza yankee.
E la nipote non sente ragioni e fa tragedie su tragedie perchè nessuno di noi la incoraggia e la sostiene, e le dice che ha ragione. E, tragedia nella tragedia, il fratello le ha detto che non la vuole vedere a casa sua neanche con il cannocchiale.
Dargli torto?
Ora parte all’attacco la nonna, con il racconto di come è stata accolta lei in famiglia dai genitori (e fratelli/sorelle) di mio padre.
O capisce o le crollerà anche il mito della “mia brava nonnina che mi vuole tanto bene”
Cresci nipote, cresci…. Deve arrivare anche il tuo turno di farti una vita con o senza sposo.
Elisa

Pubblicità