Archivio | 6:55 PM

La G.I. ovvero Grande Inculata

9 Dic

Nel mio ufficio, come in moltissimi uffici pubblici, sono anni che non si vede un neoassunto (così come un aumento di stipendio; ma questo meriterebbe un discorso a parte) causa deficit e controllo dei conti pubblici che sennò Madama Merkel si incazza….. Ma la gente in pensione ci va, eccome e appena può non ci pensa un nanosecondo a presentare la domanda di congedo e arrivederci a mai più. Ma siccome non si assume e di trasferimenti da altri uffici manco a parlarne altrimenti i sindacati si incazzano, ecco che allora l’unica soluzione per redistribuire il lavoro è lei: la G.I. Grande Inculata.

Si tratta di uno strumento abbastanza efficace perché devo ammettere che purtroppo quello che diceva mio padre – ossia che nella P.A. ogni quattro o cinque dipendenti ce ne sono tre o quattro che non fanno un emerito piffero e uno che si fa un mazzo quadro, e non è certamente quello che guadagna di più- è assolutamente vero. Insomma lo strumento funziona così: prendi un funzionario di livello basic (come potrei essere io) promettigli più soldi in busta paga, l’ufficio da solo/a, indora e condisci il tutto con un sacco di complimenti e…. poi raddoppiale o tripicale il carico di lavoro quello lasciato vacante da un o una collega andato/a in pensione. Ora, dato che mediamente i miei colleghi su un carico da 10 cose di fare se ne fanno 5 è tanto o se ne fanno 10 le fanno con enne mesi di ritardo…. non mi fanno molto pena quando dopo pochi mesi si accorgono di essere caduti nella trappola G.I. e incominciano a protestare …..

Ora causa decimazione personale attuale e futuro del mio ufficio, la mia Capa ha tastato il terreno su cosa ne pensavo io per i miei meriti, lavoro, ecc…. (falsa come giuda, che di promozioni non ce ne sono più perchè ormai di funzionari livello basic ce ne sono più pochini) e io l’ho brutalmente stoppata: senti un po’ io penso di lavorare  già abbastanza e non mi lamento mai, ora non porvarci a prendermi per i fondelli perchè apri bene le orecchie :IO NON LAVORO AL POSTO DELLA MIA SUPERCOLLEGA CHE VA IN PENSIONE, soprattutto visto che è stata sostituita da un validissimo collega venuto apposta per farlo e che dopo una settimana ha detto “ma qui siete tutti matti a lavorare con questi ritmi” (credeteci!)

A dimenticavo…perchè la chiamo la G.I. ? Perchè ti raddoppiano/triplicano il lavoro per una cifra mensile che non arriva a sfiorare il Bonus Renzi…..

Elisa