mamma-moglie perfetta rompiballe

14 Nov

Pensavo che certo tipo di discorsi e certe tipe di madri fossero prerogativa solo dei film americani, ma evidentemente mi sbagliavo e di grosso. Avete presente quei film dove madri-bene si disperano perchè il pargolo di tre anni non è stato ammesso nell’asilo iperesclusivo e quindi sicuramente tutta la loro carriera futura sarà rovinata, perchè senza asilo esclusivo ti scordi il college migliore, l’università migliore, ecc….? Pensavo che a ragionare così fossero solo le mamme americane….
Ieri pomeriggio nella sala di attesa di un medico specialista entra un padre con una ragazzina di dieci anni. Molto carucci, vestiti sportivi ma di marca: lui con un giaccone di pelle tipo aviatore e stivaletti in tono, e la bimba con piumino di marca. Si siedono e il padre consegna alla bimba l’i-pad e subito la ragazzina si sintonizza su di una specie di telefilm per ragazzine sparando a palla il volume. Il padre si guarda intorno e chiede se il volume ci desse fastidio “sa almeno così passa il tempo” noi non diciamo nè di si, nè di no, dopodichè il padre si mette a smanettare con l’I-phone. Tempo qualche minuto e arriva la mamma, una bella ragazza anche lei molto ben vstita, sullo sportivo ma ricercato. Non ha ancora messo il piede nella sala di attesa e subito si rivolge alla figlia che lancia alla madre uno sguardo di scazzo totale, con queste parole e sventolando una serie di tabelle:
“guarda qui, queste sono le statistiche delle lingue più parlate nel mondo. La prima è il cinese e la seconda è l’inglese, e tu le studierai entrambe, sei contenta?” e visto che la ragazzina si era rituffata sbuffando sul telefilm e non l’ha degnata di una risposta la signora si rivolge al marito
“Sono andata ad artissima, c’erano dei quadri bellissimi e poi c’era l’artista pinco pallo, non ha un titolo di studio, non ha fatto l’accademia o altre scuole, ed è un pazzo scatenato….però la sua opera la valutavano 5000 euro, allora sarà sicuramente bravo e vale la pena parlargli” Anche il marito non ha alzato lo sguardo dall’I-phone dopo i primi tre secondi di attenzione mentre la moglie continuava ad elencare opere, artisti, valutazioni.
Io di arte non me ne intendo, ma che gli artisti non si valutino in base ai titoli accademici, ci arrivo anche io. Saremmo privi di grandi capolavori di pittura, musica, letteratura se avessimo dovuto aspettare che i loro autori arrivassero a prendere uno straccio di diploma o altro…Ma mi sono ben guardata dal dire qualcosa alla Signora superinfervorata….
E’ arrivata poi l’infermiera a chiamarmi e a togliermi questo pietoso siparietto.
Elisa

Annunci

7 Risposte to “mamma-moglie perfetta rompiballe”

  1. sherazade 14 novembre 2013 a 6:13 pm #

    Maddaiii, aleno una lauera breve, pure ‘quello’ avrebbe potuto prenderla 😉
    Disgustante il quadro che descrivi.
    Ho due nipoti ‘capoccioni’ lei ha fatto la Normale di Pisa (borsa di studio e livelli che se non li raggiungi esci) lui molto semplicemente Fisica nucleare a Roma ma ti assicuro che per emergere non servono abiti firmati nè genitori come quelli che hai descritto.
    Ci vuole perseveranza e sopratutto tanto studio.

    sheraunabbracciodaRomaoggicaldissima

    • sportelloutenti 16 novembre 2013 a 1:19 pm #

      Appunto, studiare ed impegnarsi ma senza genitori che ti stiano per forza a spianarti la strada secondo le “loro” attese e non secondo le attese dei figli. Una ragazzina così appena maggiorenne dovrebbe andare ad abitare in Polinesia come minimo per sopravvivere.
      Elisa

  2. katherine 14 novembre 2013 a 9:00 pm #

    Io ho sempre pensato che certe prerogative fossero dei bambini, poi mi sono accorta che molti adulti, in realtà, sono infantili e viziati più dei loro figli, per non parlare di quelli che aprono bocca solo per darle aria ehehehehheh!

    • sportelloutenti 16 novembre 2013 a 1:21 pm #

      Assolutamente d’accordo e non oso pensare -ma tu ne avrai da raccontare – questi genitori ai colloqui con i professori al primo cinque della loro pargola in qualche materia
      Elisa

      • katherine 24 novembre 2013 a 10:37 pm #

        Una mia collega ha addirittura cambiato classe, pur di non incontrare più certi genitori!

  3. anonimosq 14 novembre 2013 a 9:03 pm #

    Oddio, direi di più : sono ormai certo che i ns tempi abbiano una insolita concentrazione di figli + saggi dei genitori…

    Anonimo SQ

  4. sportelloutenti 16 novembre 2013 a 1:25 pm #

    Completamente d’accordo, e pensa che quei due, la figlia se li dovrà pure accudire da anziani quando all’infantilismo si aggiungerà la demenza cronica. Roba da legalizzare l’eutanasia preventiva
    Elisa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: