punti spesa…ben spesi

20 Feb

Odio le tessere fedeltà dei supermercati, se posso evito di farmela dare, ma alla decima spesa e volta che ti senti dire dalla cassiera “Signoraaaaaaa, non la vuole la tessera punti tanto e ggggratissssssssss!!!” cedo e me la prendo sapendo che tanto non me ne faccio una cippa-lippa.

Io faccio il 90% della mia piccola spesa (in media circa 40 euro a settimana a voler star larghi, perchè il fine settimana usufruisco della dispensa della genitrice di solito 🙂 ) in due supermercati distinti. Il primo è il Billa che si trova a un tiro di schioppo da casa: è ordinato, carino, ha un po’ di tutto e una tessera punti che dopo un po’ automaticamente ti ritrovi riversata sulla spesa. Un giorno spendo 20 e pago 15 e il conto punti riparte. Ma non sempre trovo tutto quello che mi serve e allora spesso allungo di qualche centinaio di metri e vado al Carrefour, altra tessera.

Quest’ultimo o è più tirchio nel dare punti o io immancabilmente compro cose che non rientrano nella raccolta, fatto sta che tempo fa mi sono ritrovata a questionare con la cassiera.

La cassiera in questione (ce ne sono otto di casse, mi sembra) o è la titolare, o è la fidanzata del titolare, perchè ha un modo di comportarsi sia con i clienti, sia con le altre cassiere, che se fosse una mia dipendente l’avrei già mandata a casa. Se ne esce con frasi tipo “Tesoooooooro, mi porti la chiavetta che devo fare uno stoooooorno?”- “Che barbaaaaaaaaaaaa, oggi non mi va proprio di lavorareeeeeeeee”  – “Signoraaaaaaaaaaa, ma che bella la sua collanaaaaaa”, ecc…ecc…  Anche questa cassiera non scherza in quanto a collane-anelli-bracciali.

Ero in coda e la cassiera  spiega alla tipa vicino a me che deve affrettarsi a scegliere i regali perchè scade la raccolta punti e le elemca. incurante della coda, cosa può prendere con i punti accumulati. Arriva il mio turno e le chiedo dove posso vedere cosa prendere con i miei miseri punti e lei mi fa “ma signoraaaaa, lei ha sooolo settecento punti, non può prendere nulla”

Nel frattempo avevo già buttato l’occhio sul bancone e avevo visto che con i miei settecento punti donavo sette euro all’AIRC e allora le rispondo: “Beh, non è vero che non prendo nulla, dono sette euro all’AIRC e non li spreco in cavolate (e mi sono contenuta)

Perchè si scieglie un supermercato anzichè un altro….

Elisa

Annunci

2 Risposte to “punti spesa…ben spesi”

  1. Shunrei 21 febbraio 2012 a 12:22 pm #

    Hai fatto benissimo! 🙂
    E comunque di base pure io preferisco le raccolte punti che si possono “tramutare” in sconti sulla spesa… delle cose che compro di solito ne ho bisogno, di qualche cianfrusaglia in più per nulla!

  2. 'povna 26 febbraio 2012 a 9:14 pm #

    Questa è una bella idea: anche io non faccio mai tessere punti, però in questo caso ci può stare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: